Mobile soggiorno come seglierlo.

Avete comprato casa e da tempo tenete la tv su uno scatolone improvvisato perché siete indecisi su quale mobile soggiorno scegliere? I libri sono ancora negli scatoloni, e non trovate parte del vostro servito di piatti? Cercherò di aiutarvi in questo post, in modo da porre fine alle vostre sofferenze, ed arrivare finalmente alla giusta decisione, per il vostro mobile.

Mobile del soggiorno… quale scegliere?

Prima di iniziare, vi consiglio di fare una lista delle vostre necessità….

Di quanta capienza ho bisogno? Ho il set di piatti di mia nonna da disporre? Io sì! Ho tanti libri e non so dove metterli? Quanto è grande la tv? ecc…

Fatta la lista delle necessità, partiamo con la scelta della struttura del mobile che vogliamo…

Essenzialmente esistono tre tipologie di mobile soggiorno.

A Libreria, a Bussolotto, oppure un mix dei due!

Libreria divisoria e mensole sopra il divano
  • A Libreria, è il sistema così detto a “spalla”, ovvero il tuo mobile sarà composto da fianchi e ripiani, potrai inserire, ante, cassetti, vetrine e scegliere l’altezza che più desideri, fino ad arrivare al soffitto! Sì perché, essenzialmente i mobili a spalla, si sviluppano in altezza… tranne alcune eccezioni… Lì potete avere sia sospesi che poggiati a terra. La cosa importante che avendo una struttura bella spessa, (di solito i fianchi e ripiani di una buona libreria sono di 3cm) lei conterrà tutti i tuoi libri e serviti di piatti senza fare il minimo sforzo.! Ideale per chi ha tanti oggetti da riporre e bisogno di spazio… Che non basta mai! In più c’è la possibilità di mescolare gli elementi poggiati a terra, con quelli sospesi, passanti anche sopra le porte o i divani…. per avere la massima contenitività possibile!
  • A “Bussolotto“, chiamato così nel gergo degli addetti a lavori è un insieme di pensili e basi. Le possibilità sono infinite, come gli accostamenti. La loro flessibilità dà ampio spazio alla fantasia, potrai creare mille forme, composizioni, linee pulite, effetti orizzontali e sospesi… Non c’è limite alle composizioni! Se dà un lato per i più fantasiosi è un pregio, il fatto di non avere dei punti fermi,può essere anche un difetto, perché mette presto in crisi per la troppa flessibilità. Il mio consiglio è di affidarsi ad una persona addetta ai lavori, che potrà consigliarvi al meglio, adattando il disegno alle vostre esigenze e gusti di stile, facendo un mix tra contenitività e fantasia. Potete inserire elementi a giorno, parti chiuse per riporre i vostri oggetti, mensole e vetrine. La tenuta di peso è inferiore alla libreria, si consiglia sempre di poggiare il mobile a terra se c’è bisogno di riporre piatti o libri pesanti. Rimane comunque uno dei migliori modi per soggiorni minimal e meno impattanti. Perché si riesce a ricreare bene l’effetto di leggerezza, grazie agli elementi sospesi.
soggiorno con angolo studio
Progetto soggiorno
Tommasella
Novamobili
  • Un mix dei dei due, può essere interessante. Mescolare un po’ della struttura a spalla, con quella a Bussolotto, per avere la potenzialità di portata di peso della libreria e la leggerezza dei pensili e delle basi. Questa soluzione è perfetta per gli indecisi… Se c’è bisogno di una vetrina con maggior spazio contenitivo e la necessità di sistemare le casse audio e una grande tv, senza appesantire troppo, il Mix spalla/ bussolotto è la soluzione ideale!
Jesse
San Giacomo

Se avete domande, dubbi o richieste potete scrivermi quì… https://www.creaspazio.it/contatti/

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *