Vecchio mobile classico, come abbinarlo?

Chi di noi non ha un vecchio mobile classico lasciato in eredità dalla nonna, o da un vecchio parente? Sono Toscana ed abito in un paesino di campagna. Per noi molto spesso il vecchio mobile è roba da buttare. A volte, effettivamente è così ma altre volte no. Oltre ad avere un valore affettivo, molto spesso si nascondono dei veri e propri tesori, a volte molto spesso incompresi.

Mobile classico con arredamento moderno.

Avete deciso di tenere il vecchio mobile e di lasciarlo in color legno. Però la vostra casa è moderna… Quindi dove possiamo posizionarlo? In questo Venerdì, vediamo come posizionare un pezzo classico, che sia un armadio, una vetrinetta o un segreteire.

Credo che il color legno, se portato al suo naturale colore, sia un’ottima scelta, nell’abbinamento con il chiaro e l’ultra modero. Il mobile antico, dona un tocco di eleganza, romanticismo e raffinatezza. Inoltre scalda la casa, donandogli un’effetto di vissuto ed abitato, stemperando un po’ i toni freddi dell’ultra moderno. Come vedete ad esempio in Foto 1. Il tavolo classico, antico è abbinato con sedie ultra moderne.

Foto 1

Esempi di stile e abbinamento.

Foto 2

In cucina

La cucina è perfetta, per inserire il vecchio armadio guardaroba. A livello funzionale acquistate tantissimo spazio e capienza, si abbina benissimo con arredi ultra moderni, extra minimal ,anche con qualcosa che richiama più il romantico. In Foto 2, l’abbinamento romantico, con frigorifero Smeg, tavolo recuperato stile Shabby, sedia ultra moderna, pavimento in legno al naturale. Il tutto con toni chiari. Il bianco e il grigio alle pareti raffreddano e mettono in risalto il vecchio mobile, diventando il protagonista della stanza.

In camera

Un luogo che potrebbe essere ovvio, ma molto spesso non lo è…

Foto 3

Per posizionare in camera il vecchio armadio, ci sono da fare delle considerazioni:

  • Visto che tutti abbiamo bisogno di spazio, lo potremmo aggiungere solo se abbiamo abbastanza posto sia per un armadio normale e poi per lui, che potrebbe fungere da zona spogliatoio. Cioè per riporci quegli abiti di tutti i giorni, che indossati un’ora rimangono nel limbo delle cose non ancora da lavare, ma neanche da riporre nell’armadio. Lo potreste utilizzare come porta borse o scarpe, in modo da averle separate dal resto degli indumenti e sempre a portata di mano.
  • La posizione ideale se avete spazio, sarebbe come in foto di lato accanto ad un comodino, stando bene attenti a lasciare abbastanza margine dalle parti, in modo che non sembri una forzatura, oppure in uno spazio di anti-camera da utilizzare come appendi abiti.

In sala

La collocazione migliore, dopo la cucina, per il nostro vecchio arredo classico è in sala. Come vediamo nell’esempio di foto 4 , i restanti arredi sono ultra moderni. Il colore alle pareti, la poltroncina, tutto sarebbe intonato anche senza di lui, ma lui dà quel tocco di ricercato ed elegante con un aspetto romantico che dona un valore aggiunto alla casa. Rendendo tutto un po’ più accogliente.

Foto 4

Crediti fotografie: Immagine di copertina Laura Seppanen, Interior Designer di Helsinki immagine www.blogdidecorazione.club, Foto 1 genitoricrescono.com, Foto 2 shabbyandcharme.blogspot.com, , Foto 43www.myscandinavianhome.com, Foto 4 www.pufikhomes.com

Irene

Ciao sono Irene, l'autrice di Crespazio. Interior Designer di professione e Scenografa di formazione. Mi occupo di decorare, inventare, colorare piccoli e grandi spazi. Ogni Venerdì idee, spunti e colore sul Blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto