Angolo studio dove inserirlo.

Credo che ormai, siamo tutti un po’ stanchi di stare a casa, il sole splende alto nel cielo e non vediamo l’ora di uscire. Dall’altra parte però le nostre esigenze stanno cambiando e chi più o meno ha sentito o sente il bisogno di avere uno spazio tranquillo tutto suo, per leggere, scrivere o per studiare.

Foto 1

Angolo studio sul terrazzo

Il primo consiglio che mi viene da darvi, è quello di ricavare un angolo studio sul terrazzo. Molti di noi hanno un terrazzo verandato che potrebbe essere perfetto al caso nostro. Potremmo godere di una buona vista, parlare con il vicino e riflettere con una tazza di the in tutta serenità. Per la realizzazione, si presta benissimo al fai da te, l’importante se andate con un piano sospeso, per garantire la tenuta si possono mettere delle staffe laterali, oppure andare su una profondità di P45 cm. Potete poi decorare ed arricchire il vostro spazio con tutto ciò di cui avete bisogno.

Foto 2

Scrivania in camera

Altra zona di casa, secondo me perfetta, è la Camera matrimoniale. Sicuramente uno dei luoghi più tranquilli di cas, si presta a più varianti di composizione. Potete decidere di ricavare una zona studio, sia vicino ai comodini, come in foto 2 , oppure inserirla al posto del comò, o decidere di fare una composizione che faccia parte del guardaroba stesso come in foto 3. In tutte e tre le varianti, solitamente si utilizzano per la realizzazione, elementi che fanno parte della modulistica dei comodini e comò.

  • Attenzione alle misure: la profondità per un cassetto sospeso, come in foto è di P45cm e H 18 / 20cm circa. Qualora lo volessimo inserire come elemento continuativo dell’armadio, la profondità allora sarebbe di P60 cm. L’altezza di una buona scrivania è intorno hai 75cm, da non fare i cassetti sospesi troppo alti in modo da essere comodi con le gambe per la seduta.
Foto 3
Armadio Novamobili

Angolo studio a scoparsa

Alta variabile interessante, se ce ne è la possibilità è quello di ricavare una zona scrivania in una nicchia, o in un armadio a scomparsa. Questo rende il tutto più ordinato e semplice da gestire, specialmente nella zona giorno o in un corridoio. Si può in questo caso, sfruttare la massima altezza, andando a creare anche una zona libreria contenitiva nella parte superiore, studiare un’ illuminazione adeguata allo studio ed inserire cassetti contenitivi.

  • Nota tecnica: la chiusura solitamente viene fatta, con apertura a soffietto vedi foto 5, o con ante a scomparsa laterali. Queste ultime per la rotazione del meccanismo e l’ingombro laterale, richiedono molto spesso una profondità di P70 cm.
Foto 5

Per la realizzazione di quest’ultimo, sicuramente richiede una lavoro su misura, fatto da un bravo artigiano, seguito e progettato in base allo spazio e alle esigenze della persona. Eventualmente è possibile realizzarlo e progettarlo in studio, contattami per un preventivo gratuito.

Crediti fotografie: immagine di copertina Viktoriia Yuvkhimenko (@v_yuvkhimenko su Istagram) Foto 1 www.balconydecoration.com, Foto 2 behance, Foto 3 wardrobe.seyahatbilgesi.com, Foto 4 / 5 myblogdeco.fr,

Please follow and like us:

Irene

Ciao sono Irene, l'autrice di Crespazio. Interior Designer di professione e Scenografa di formazione. Mi occupo di decorare, inventare, colorare piccoli e grandi spazi. Ogni Venerdì idee, spunti e colore sul Blog.

Torna in alto