Colore e emozione, psicologia del colore

Created with Sketch.

Colore e emozione, psicologia del colore

Per me il colore è sempre stato collegato all’emozione. Essendo un’ipersensibile (per approfondire puoi leggere quì), ho la base del pensiero dal sul lato destro (per approfondire puoi leggere quì); questo mi fà collegare più rapidamente, immagini, pensieri e emozioni; non sono bravissima con il pensiero razionale però.. quindi all’inizio quando spiegavo alle persone che il color Blu, può essere sincerità, lealtà e tristezza mi guardavano in modo un po’ strano… Del resto io lo sento e basta, quindi non riuscivo a capire come gli altri non potessero percepirlo…

Il colore è una parte essenziale di come viviamo il mondo, sia biologicamente che culturalmente.

Johann Wolfgang von Goethe

Questo collegamento; colore e emozione; in realtà viene fatto in automatico, anche dalle persone più pratiche e razionali, quindi aver una mappa utile per capire a che emozione corrisponde il colore e poi poter utilizzare questo colore è effettivamente importante.

In pubblicità ad esempio, viene spesso utilizzato, per comunicare oltre le immagini, in modo “empatico” e creare un collegamento che và oltre la parola. Il colore fà questo, parla senza parlare, ma comunica direttamente con la nostra sfera emotiva, che tu sia un ipersensibile oppure no.

“Vedere i colori non è così scontato. Solo una piccola parte degli essere viventi è in grado di distinguerli, e ancora di meno lo fanno con l’abilità dell’uomo. La vista è il nostro senso più sviluppato, e una grandissima area del cervello è dedicata a interpretare i segnali luminosi (è dalle parti della nuca)”. fonte mindcheats

Teoria del colore di Goethe
photo credit brainpickings

Colori freddi e caldi, psicologia del colore

Uno spunto importante, lo può dare lo studio della cromoterapia. Gli effetti psicologici indotti dal colore si possono riassumere in due categoria: caldo e freddo. I colori caldi, come ad esempio il rosso, giallo e arancione possono suscitare emozioni che ricordano, il sole, il calore, il confort, ma che se è eccessivo possono ricordare anche rabbia, sangue e ostilità.

I colori freddi, come il verde, blu, viola spesso suscitano sensazione di calma, o tristezza.

I concetti di psicologia del colore, possono essere applicati anche nella vita di tutti i giorni. Ad esempio, se vogliamo ridipingere casa, potemmo prendere in considerazione di scegliere un colore che stimoli uno stato d’animo piuttosto di un altro.

Ecco un riassunto che a grandi linee associa il colore con l’emozione corrispondete:

  • Rosso: è il colore del fuoco e del sangue. Spesso è associato alla forza ed energia, quindi passione, e amore. Si tratta di un colore a forte impatto emotivo. Ha una grande visibilità, e serve per catturare l’attenzione. Emozioni correlate: agitazione, calore, amore, conquista, pericolo, violenza a more, passione, forza, sangue, rabbia.
  • Giallo: è un colore che genera positività, felicità e calore. Il giallo può essere percepito come un colore dell’infanzia, e molto “spensierato”, solare, estivo, è anche sinonimo di spontaneità e volubilità. Emozioni correlate: libertà, gioia, solarità, infantilità, gelosia, felicità, spensieratezza, freschezza, innocenza.
  • Arancione: è meno forte del rosso, ma conserva comunque molta visibilità; è energico e caldo. Ha caratteristiche simili al rosso. L’arancio è anche associato alla gioia, al sole e alla giocosità (come il giallo). Emozioni correlate: accoglienza, calore, appetenza, attenzione, entusiasmo, felicità, creatività, azione;
  • Verde: è il colore della natura. Simboleggia la crescita, la freschezza, la serenità e la guarigione, la madre terra. Il verde ha anche una forte corrispondenza emotiva per la sicurezza e l’equilibrio. Le tinte verdi scure sono legate anche al denaro, alle banche e alla ricchezza, mentre le tinte verdi chiare hanno un effetto calmante. Emozioni correlate: crescita, stabilità, fortuna, tranquillità, armonia, quiete, fertilità, invidia, natura, salute, pace, sicurezza, speranza, successo.
  • Blu: è sinonimo di affidabilità, lealtà e sincerità. Richiama la profondità delle acque e del cielo, la grandezza, la calma, il silenzio. Emozioni correlate: quiete, serenità, lealtà, saggezza, verità, inappetenza, distacco, tristezza, stabilità, fiducia, lealtà.
  • Bianco: è la somma di tutti i colori, è sempre stato sinonimo di innocenza, purezza, ma anche spazio, luce e infinito. Emozioni correlate: purezza, castità, semplicità, pace, freddezza, sterilità, innocenza, purezza, pulizia.
  • Nero: al contrario del bianco, è il “non colore”, la negazione, la massima saturazione. L’opposto, dietro la quale può nascondersi un desiderio di rivendicazione di potere. È il colore associato all’eleganza, alla magia, al mistero alla notte e alla paura. Simboleggia anche il lutto e la morte, la cattiveria, infelicità, tristezza, rimorso e rabbia. Il nero è da usare con moderazione perché è rischia di stancare e di essere associato a sensazioni negative. Emozioni correlate: stile, sobrietà, lutto, mistero, potenza, eleganza, sconosciuto, paura.
  • Viola: è strettamente associato alla regalità, al lusso, alla nobiltà e a ciò che è strano. Si tratta di un colore particolare, ed in natura poco reperibile, è associato al mistero e alla creatività. Emozioni correlate: regalità, ricchezza, raffinatezza, saggezza, esoticità, spiritualità, prosperità, rispetto, mistero, arroganza, regalità, ambizione;
  • Rosa: è il colore della femminilità: delicato e romantico, è da sempre associato all’universo femminile. Ricorda anche la Primavera, i fiori e ciò che c’è di nuovo. Emozioni trasmesse: romanticismo, amore, dolcezza, morbidezza, calma, debolezza, ingenuità.
Photo credit: weheartit.com
  • Grigio: è un colore neutro; come anche il tortora, sua variante più calda; è una base neutra, viene spessa utilizzata da persone con grande razionalità e nitidezza mentale, generalmente da chi prende le distanza emotivamente parlando.. Emozioni trasmesse: intelligenza, neutralità, pulizia, modernità, maturità, tristezza.
  • Marrone: è un colore solido, corporeo, materiale. Ricorda la terra e le sue radice. Dà forza e fermezza. Corrisponde alla sensazione della propria fisicità; simboleggia neutralità. Emozioni trasmesse: calore, neutralità, affidabilità, comfort, amicizia, sicurezza

Ovviamente tutto questo è relativo e può essere per ognuno differente, cioè non è detto che a tutti abbiano la solita emozione di fronte allo stesso colore, ma anzi ci sarà una reazione differente per ognuno. Però in linea generale il nostro cervello associa ciò che conosciamo alle sensazioni corrispondenti. Ad esempio, il giallo, che ricorda il sole e il suo calore, ti darà la solite sensazioni di quando siamo al mare a prendere il sole, oppure quando in pieno inverno ci godiamo una bella giornata di sole.

occhio pensante di Paul Klee,
Photo credit artribune.com

Spero che questa prima parte di articolo via sia piaciuto. Vedremo più avanti come utilizzare il colore nelle nostre case e per noi stessi. Se vuoi rimanere aggiornato, puoi inscriverti alla newsletter…

Spero che questo articolo vi sia piaciuto, sono disponibile per consulenza colore e aiuto nella scelta di finiture.. Ogni consulenza è personalizzabile a seconda delle esigenze, puoi avere più informazioni quì, oppure scrivermi direttamente una mail a info@creaspazio.it

Grazie e buona giornata

Irene

Immagine di copertina: Charles Lacouture. Répertoire Chromatique. 1890

Please follow and like us:
Pin Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.